Articolo scritto da Riccardo Onorato del blog http://www.guyoverboard.com

I codici di abbigliamento possono essere molto utili, ma possono finire per offuscare – piuttosto che chiarire – cosa ci si aspetta. Un abbigliamento formale può riferirsi ad esempio agli eventi serali, mentre lo smart-casual potrebbe riguardare un abito da indossare durante il giorno.

Esiste però uno stile che riesce a trascendere dai codici, mettendo insieme una serie di capi essenziali in grado di risultare eleganti in situazioni diverse: scopri come creare un look perfetto da gentleman.

L’approccio gentleman alla moda non è qualcosa di nuovo, ma è fortemente cambiato durante gli ultimi anni: se prima riguardava gli abiti estremamente formali come lo smoking o il frac (comprensivo di capelli a cilindro) oggi l’invito è a fare qualcosa di un po’ più insolito del tipico “abito da pinguino”.

Un look perfetto da gentleman prevede ad esempio l’uso di giacche dai tessuti inusuali come il velluto o il tweed – L.B.M. 1991 presenta nella sua collezione una serie di giacche in questi materiali. Scegli comunque una giacca elegante, aderente, dalle tonalità scure. Da qui puoi partire per creare il tuo look: potresti sostituire ad esempio la solita camicia bianca con una colorata o a righe. Se però pensi che non sia perfettamente aderente alla tua personalità puoi puntare ad un tocco estroso meno invasivo: con una giacca con taschino ad esempio potrai utilizzare varie pochette che daranno il giusto punto di colore alla parte superiore del tuo look.

Il capospalla è un altro capo chiave, ma nella scelta si celano una serie di insidie – troppo formale o troppo casual. La giusta via di mezzo è il cappotto a spina di pesce, come quello di Jeckerson progettato per resistere ad ogni ambiente. Il suo tono scuro e il taglio a metà coscia lo rende ideale per un perfetto gentleman.

Infine scegli dei pantaloni in grado di soddisfare qualsiasi aspetto tu voglia. I pantaloni sartoriali tagliati dritti non troppo aderenti come quelli realizzati da A.T.P.CO sono un’ottima soluzione: possono essere abbinati infatti tanto ad una scarpa monk quanto ad un paio di sneakers, i cui modelli sono talmente stati rivoluzionati da essere perfetti anche per un look da gentleman.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

quindici + quattordici =