C’è aria di novità in questo autunno inverno 2018/2019, ed allo stesso tempo, un ritorno alle stagioni passate con un revival degli anni ‘70 e ‘80.

I trend dedicati in queste due stagioni all’abbigliamento uomo seguono una tradizione sobria, classica, chic ma al contempo casual.

Iniziamo con il primo attacco, l’autunno, dove vedremo primeggiare nelle camicie e nei pantaloni i quadri in tutte le sue possibili e svariate grandezze. Passando poi all’ inverno, troveremo nuovamente il caro vecchio tartan, con una predominanza al ritorno nel passato grazie ad un richiamo al vintage nei capispalla proposti dai vari stilisti delle case di moda.

Andiamo ora nel profondo di questa lettura sui trend uomo per scoprire tutte le novità e chissà, per prepararci in anticipo ai regali di Natale.

Il colore scelto da Selected

Anche se il nero è e sarà sempre presente essendo oramai un must in qualsiasi abito, troviamo nella moda uomo, quest’anno, una novità nel campo della colorazione dei capi da indossare. Finalmente, infatti, approda il colore nell’abbigliamento per questo autunno inverno, facendo nascere abbinamenti con colori accesi e caldi. Si potrà allora osare con un mix di tessuti in arancio abbinati al giallo o al beige, al verde scuro, al rosso bordeaux con un trionfale finale nel marrone, in tutte le sue sfumature, diventando il colore più trendy dei capi invernali.

Moda uomo 2018 Fall Winter

I tessuti e le fantasie di Brian Dales e Jacob Cohen

Nel guardaroba uomo troviamo un altro trend dell’anno: stampe a fantasia che spaziano dalle orientali alle tigrate fino ad arrivare a quelle floreali, facendo sì che il capo che si indossa si trasformi quasi in un dipinto, una unione tra arte e moda.

Moda uomo 2018 autunno inverno

C’è ancora una continuazione con il tartan, i quadri ed i maxi quadri portando la moda uomo verso un look più deciso, più composto.

L’abbigliamento, come i capispalla, sono rivestiti in tessuti di lana sharing o in velluto il quale domina ormai tutto il 2018.  Jacob Cohen propone il velvet nei suoi pantaloni, ma troviamo questo tessuto anche nelle giacche e nell’abbigliamento in generale divenendo sicuramente la tendenza su cui puntare e da portare con elegante disinvoltura.

Moda uomo 2018 autunno inverno

L’abito maschile di Hugo Boss

Nel vestiario invernale non può mancare l’irrinunciabile abito da uomo, il look adatto per ogni situazione, da quello elegante a quello aziendale, classico e sicuro come propone nella sua collezione Hugo Boss.

Ed eccoci quindi in un ritorno dell’ abito gessato per questo autunno inverno, dai toni scuri, tipici degli uomini di potere. Un classico ma rivestito di nuovo grazie a tagli innovativi. A revisione di abiti informali con tagli insoliti, che siano giacche a doppiopetto o monopetto, troviamo capi a spalline grandi in stile anni ‘80 con fantasie davvero originali.

Moda uomo 2018 hugo boss

Il logo in primo piano di Carhartt

Continua imperterrita la “logo mania” ovvero il manifestare del logo in qualsiasi capo di abbigliamento. Vi sono brand che lo espongo ricoprendo interamente tutto il capo dalla maglia al pantalone, o chi lo sparge solo sui capispalla o accessori come borse o berretti. Come il brand Carhartt che espone il suo marchio da sempre nel berretto e nella camicia in questo caso.

Moda uomo 2018 - logo mania

I capispalla

I capispalla uomo sono indispensabili donando un tocco retrò in questo autunno inverno.

Scopriremo la nuova tendenza di Peuterey con un ritorno agli anni ‘90 tramite i cappotti in pelle, in velluto o in lana sharing donando a chi li indossa uno stile british. Diamo il via quindi al doppio petto o al trench facendo spazio anche al chiodo rivisitato ed ai giubbotti stile aviator. Dal casual-chic passiamo al casual-sporty grazie ai già famosi piumini a strati.

I trend per questa stagione moda autunno inverno 2018-2019 vi fanno già sognare con i colori caldi, con le tele dipinte ed indossate, ma con un tocco di fascino vintage come quello proposto da At.p.co che vi faranno oltremodo innamorare di questi nuovi stili.

Moda uomo 2018 FW

Articolo scritto da Angela Artosin

Leave A Comment

Your email address will not be published.

14 − sei =