Cos’è lo “Slow Travel Fest”?

Slow Travel Fest è un festival dedicato al viaggio lento, a piedi o in bicicletta, e alle esperienze outdoor.

Tre giorni – dal 21 al 23 settembre 2018 – di escursioni, incontri, musica e arte nell’atmosfera di Abbadia a Isola, a Monteriggioni, nei territori della Via Francigena, nel senese.

Ma cosa vuol dire esattamente Slow Travel?

È la filosofia del viaggio lento. La possibilità di riappropriarsi del proprio tempo e di immergersi completamente nell’esperienza del viaggio.

In questo caso specifico, si parla di un percorso di tre giorni focalizzato sulla scoperta del territorio, a contatto con l’autentica cultura locale, che permette di soffermarti sui dettagli di ciò che ti circonda e viverli a pieno.

Si contrappone al turismo cosiddetto “veloce” proprio per la propensione a staccare la spina, calarsi in un contesto naturale e trarre beneficio da ogni singolo momento di questa avventura.

Slow travel fest

Cosa puoi fare durante lo Slow Travel Fest?

Le possibilità di relax e attività durante questo breve e intenso periodo sono tante.

Durante il giorno puoi fare lunghe passeggiate a piedi tra i sentieri, trekking, percorsi in bici, laboratori di narrazione e presentazioni di libri e tanto altro. Per chi, invece, è più amante delle avventure può dilettarsi in escursioni nelle grotte, escursioni in notturna o rafting.
Insomma, la cosa certa è che non avrai tempo di annoiarti.

L’occasione imperdibile per unire natura, arte, studio e relax in un’unica esperienza.

Slow Travel Fest nel senese

Anche di sera continuano la cultura e il divertimento. Musica, cene dai sapori locali, degustazione di birre artigianali e intrattenimento culturale che accompagneranno le tre serata dello Slow Travel Fest.

Allo stremo delle forze, a fine giornata, puoi scegliere di soggiornare in tenda e osservare il cielo stellato oppure, prenotare in strutture messe a disposizione per questi giorni.

Perché partecipare?

Il viaggio lento, ed in particolare, Slow Travel Fest è diventato il punto di riferimento nazionale per questo genere di attività, dopo ben tre edizioni.

In un mondo in cui la velocità ha preso il sopravvento, in cui lavorare per vivere è la priorità, questo festival dà l’opportunità di fermarti tre giorni e soffermarti su ciò che ti circonda. Riprendersi il proprio tempo è anche scoperta, o riscoperta, di luoghi magici che spesso si guardano con superficialità.

Uno degli obiettivi è proprio quello di esplorare e osservare con calma queste magnifiche zone toscane in cui si mescolano sapere e curiosità.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

12 + tre =