Riepilogo

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

Enclothed Cognition: come ciò che indossiamo può influenzare il nostro comportamento

di Pellizzari
Sentiamo sempre dire che l’abito non fa il monaco, ma siamo sicuri che sia davvero così?
 
Tutti avremo notato come, in diverse occasioni, la percezione che abbiamo delle persone sia inconsciamente influenzata dagli abiti che indossano. Basti pensare a quando vediamo qualcuno con indosso un camice da medico: subito siamo portati ad avere un atteggiamento più serio, a dare più autorevolezza alle sue parole.
 
Ma il potere della moda non si ferma qui: alcuni studi psicologici hanno infatti osservato come ciò che indossiamo possa cambiare anche la percezione che abbiamo di noi stessi.
È un fenomeno che viene chiamato Enclothed Cognition, ovvero “cognizione indossata”: secondo diversi esperimenti, siamo portati a dare particolari significati agli indumenti che scegliamo di mettere, e ad assumere determinati comportamenti in base a come siamo vestiti.
 
Ciò che indossiamo, insomma, influenza come ci sentiamo e come ci relazioniamo agli altri: ecco quindi che la scelta dei nostri outfit diventa particolarmente importante, e può diventare uno strumento prezioso in certe situazioni della nostra vita.
 
Pensiamo soprattutto all’ambito professionale: un colloquio di lavoro o l’incontro con un nuovo cliente sono situazioni in cui è importante sentirsi sicure di sé e all’altezza.
Ecco allora che possiamo ricorrere ad alcuni “trucchi” per comunicare maggiore serietà e buona disposizione al lavoro. Ad esempio, indossando un completo composto da blazer e gonna o pantalone, che ci darà un’aria più curata e professionale. Starà poi a voi scegliere il colore e la fantasia che più si adattano alla vostra personalità.
 

 
Oppure, ancora, potrete sfruttare la combinazione di pantaloni a vita alta più camicia o blusa: che si tratti di un jeans, un pantalone dritto o un modello a palazzo, trasmetterete subito maggiore autorevolezza.
 
Ultime ma non ultime, le scarpe: no alle sneakers o alle ballerine, ma anche ai tacchi vertiginosi da serata. Molto meglio puntare su un tacco medio-basso, che vi permetterà di camminare con passo sicuro e di sentirvi potenti.