Riepilogo

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

Primavera Estate 2021: cosa aspettarsi

di Pellizzari
La primavera comincia a farci sentire il suo profumo nell’aria, per ricordarci che ormai non è lontana.
 
L’inizio di una nuova stagione non significa solo giornate più lunghe e temperature più miti, ma anche nuove tendenze da indossare, nuovi colori, tessuti e capi che diventeranno protagonisti del nostro guardaroba nei mesi più caldi.
È arrivato quindi il momento di dare insieme un’occhiata a quelle che saranno le tendenze fashion della prossima stagione per rispondere alla domanda: cosa ci dobbiamo aspettare dalla Primavera Estate 2021?

Natura e morbidezza: la moda per lei

Partiamo da uno dei must per eccellenza della bella stagione: le stampe.
Che siano animalier, geometriche, oppure a tema botanico, sono sempre capaci di portare una ventata di colore e carattere nel nostro armadio.
 
In particolare, quest’anno spopoleranno i motivi floreali di grandi dimensioni, come quelli proposti dalla collezione Max Mara Studio.
 

 
Parlando invece di colori, in questa nuova stagione il primato spetterà alle tinte pastello, delicate e primaverili, perfette per il ton sur ton ma irresistibili anche come base per abbinamenti e sovrapposizioni. Verde menta, giallo paglierino, celeste, albicocca, fino al rosa confetto di Max Mara Leisure, ognuna potrà trovare la tonalità che fa per lei.
 

 
La parola d’ordine per la Primavera Estate 2021 è soft.
Uno stile rilassato e naturale, fatto di volumi morbidi e capi che anziché costringere ci lasceranno libere di prenderci i nostri spazi.
 
Quest’anno il pantalone è rigorosamente oversize – dal cargo effetto militare, fino alla zampa anni Settanta, come nel modello di Weekend Max Mara.
 

Colore e contrasto: la moda per lui

Se la moda femminile è fatta di motivi floreali e colori pastello, la Primavera Estate al maschile si tinge di toni neutri, ma rivisitati in una chiave unica.
 
Da una parte troviamo lo stile militare, che da severo si fa creativo, proponendo il camouflage in diverse declinazioni artistiche. Dall’altra, invece, il contrasto bianco e nero, iconico e irresistibile.


​​​​​​​