Riepilogo

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

Outfit curvy da cerimonia (invernale)

di Pellizzari

Siamo abituate ad associare le cerimonie al periodo primaverile/estivo, ma non è certo una regola e, comunque, una cerimonia in inverno ha i suoi pro. Per esempio, alcuni paesaggi diventano estremamente suggestivi, e anche vestiti di tutto punto non si muore di caldo. Tuttavia, sarebbe bene anche non morire di freddo, giusto? Ecco qualche consiglio per affrontare occasioni eleganti nei mesi meno caldi!

Questione di strati

Non scervelliamoci a cercare abiti di per sé pesanti, non serve: l'abito o il completo che decideremo di indossare può essere anche leggero e impalpabile, come l'iper femminile abito a fantasia Molly Bracken, che gioca con sovrapposizioni e trasparenze senza risultare per niente volgare. Ricordiamoci che noi indosseremo vari strati (a questo arriveremo dopo) e che, durante eventi e ricevimenti in locali al chiuso nei mesi invernali, il riscaldamento è sempre in modalità Maldive!

I colori giusti

Così come per il makeup e per gli accessori, anche l'abbigliamento ha le sue tabelle cromatiche stagionali: abbandonati i colori eccessivamente sgargianti, questo è il periodo dei rossi/bordeaux intensi, dei blu profondi, del verde scuro e anche del marrone e del nero – indossabile o meno a seconda dell'occasione anche se, nel caso di un matrimonio, soprattutto se serale, ormai l'idea di rinunciare al nero è sorpassata, quindi facciamoci anche più di un pensierino. Ovviamente, via libera a tutte le stampe: grafiche, vintage o floreali che siano (molto belle le fantasie a fiori rossi di TwinSet, in foto). L'importante è ricordare di non eccedere con i dettagli: se indossiamo dei capi stampati vistosamente, sceglieremo di accostarli ad accessori neutri; se sceglieremo capi semplici, magari tinta unita, potremo divertirci ad arricchire l'outfit usando accessori più ricercati.

Un indiscusso protagonista

Il nostro asso nella manica, per queste occasioni, sarà il soprabito. Lo sfoggeremo durante tutti gli spostamenti e lo avremo con noi – o su di noi - per gran parte del tempo. Ecco perché dovrà avere due funzioni fondamentali: una, com'è ovvio, sarà proteggerci dal freddo il più possibile, dunque è bene che sia molto lungo (anche perché è probabile che l'abito stesso sia lungo e vogliamo evitare che faccia capolino da sotto, giusto?) e molto caldo; il secondo è renderci meravigliosamente eleganti anche se coperte. Possiamo optare per un modello classico, come questo di Marella o per qualcosa di più elaborato, magari anche con scenografici inserti in ecopelliccia, come il modello Seventy.



​​​​​​​

Che dite, con questi piccoli accorgimenti siamo pronte per la nostra serata da favola d'inverno?

Articolo a cura di Giorgia Marino

#seventy #mollybracken #marella #twinset